Sale_salina_cervia_rovereto_prodotti_tip
Sale_salina_cervia_rovereto_prodotti_tip

press to zoom
Sale_salina_cervia_rovereto_prodotti_tip
Sale_salina_cervia_rovereto_prodotti_tip

press to zoom
cervia2+
cervia2+

press to zoom
Sale_salina_cervia_rovereto_prodotti_tip
Sale_salina_cervia_rovereto_prodotti_tip

press to zoom
1/5

SALE DI

CERVIA

Sale_salina_cervia_rovereto_prodotti_tip

Il sale di Cervia è un sale integrale marino.

Marino, perché la sua origine è l’acqua del mare, che viene fatta entrare in salina dal canale immissario (che si snoda per ben 16 km), per poi venir fatta evaporare e concentrare fino ad arrivare alla produzione del sale vero e proprio. 

Integrale perché una volta raccolto viene esclusivamente lavato con acqua madre (un’acqua a concentrazione di salinità molto più alta di quella del mare e più bassa di quella del sale, ricchissima di oligoelementi e di sostanze naturalmente positive per l’organismo) e poi lasciato essiccare in aia, nei cumuli di sale che si vedono arrivando a Cervia da ogni dove.

Il sale è dolce per motivi geografici, storici e naturalmente anche chimici. 

La posizione della salina, la più a nord d’Italia, le caratteristiche dei bacini e del mare Adriatico, fanno in modo che il sale che se ne ricava sia costituito di cloruro di sodio purissimo, con una bassa, quasi inesistente presenza di altri cloruri più amari, come il solfato di magnesio, di calcio, di potassio e il cloruro di magnesio. 

La scelta di non essiccare artificialmente, né sbiancare chimicamente il sale, lo lascia integrale e ad alta solubilità. 

Il sale dolce di Cervia mantiene infatti l’umidità che gli deriva dal suo percorso nelle vasche e anche il suo colore tipico, che non è bianchissimo, ma anzi ha in sé tutte le sfumature del rosa e del grigio che gli derivano dal percorso produttivo e anche storico. 

 


 

COSA

Sale

DOVE

Cervia

CHI